BRITISH VIRGIN ISLANDS THE LAST

18 Aprile 2011

abbiamo finito il lungo lavoro (due settimane!) ai caraibi. un super lavoro aveva bisogno anche di un super permesso! eccolo:

ma è di un’altra cosa che vorrei parlare…

temo di aver già scritto questa cosa altre volte. d’altronde in otto e più anni di blog potrò anche ripetere le cose! comunque…

quando sarò vecchio e non ancora rimbambito penso proprio che scriverò le mie memorie di fotografo. vorrei tanto diventare l’anthony bourdain della fotografia!

cosa scriverò un po’ lo so ma anche no. solo il titolo lo so per certo. sarà questo: “CON E SENZA”. non c’è servizio fotografico in cui queste tre paroline vengano pronunciate: con e senza cappello, con e senza scarpe…eccetera eccetera. e penso che sia una frase che accomuni anche qualsiasi servizio fotografico, di qualsiasi tipo. steven meisel a new york avrà sentito questa frase, come l’avrà sentita anche il fotografo che fa i porno a budapest (con e senza caxxo nel cuxo!). è una sorta di fil rouge presente in qualsiasi servizio fotografico. quale titolo migliore quindi per un libro che parlerà di servizi fotografici? (comprate pure il dominio conesenza.it e rivendetemelo per un milione di euro tra dieci anni, please!)

questo, peraltro inutile, preambolo per introdurre le due immagini qui sotto, “conesenza” orologio, fatte per mostrare il segno, sicuramente più vistoso ed evidente, che queste due settimane mi hanno lasciato:

ma il segno di queste due settimane più grosso non è quello dell’abbronzatura, quello passerà presto. il segno sono due settimane molto faticose ma con un bel gruppo che mi ha permesso di lavorare bene. e con incontri straordinari…

il più straordinario di tutti è stato quello con davide, ex fotografo di moda a milano negli anni settanta (!), trasferito a new york, sempre per fare il fotografo di moda e da oltre vent’anni ai caraibi, dove su un’isola sperduta si è costruito una casa/capanna straordinaria, appendendo la macchina fotografica al chiodo per diventare un celebre chef: che storia! davide ci ha ospitato con affetto e incredibile gentilezza, non solo facendoci usare la casa per le fotografie ma anche (e soprattutto!) cucinandoci gli spaghetti con le cozze più buoni del mondo (sia perchè lo erano e sia perchè dopo dieci giorni di cucina britannico-caraibica…)

ecco alcune immagini del suo castello:

in questo posto meraviglioso è anche possibile andare in vacanza! e già! questa è la dritta che vi voglio dare. ed è una super dritta, datemi retta. tutte le info qui

per davide quindi voglio modificare il titolo del mio futuro libro. non sarà più “CON E SENZA” ma, solo per lui e solo per adesso, “CON ESSENZA”…

PS: se invece siete dei fighetti andate qui, si sta alla grande

I correlati

FOTOGRAFO DI HAITI AGGIORNATO!!!

14 Gennaio 2015

Sono appena tornato da Haiti, per raccontare con la mia macchina fotografica l'anniversario dei 5 anni dal terribile terremoto. Scriverò[...]

blog

20 Gennaio 2006

è un po' che non trovo il tempo di venire qui a scrivere. adesso è venerdì sera, forse il momento[...]

FROM A GREAT ART DIRECTOR

4 Luglio 2012

[it]Ciao Settimio, mi ha fatto un gran piacere incontrarti a Firenze e ho preso in parola la tua proposta di[...]