zanzibar #05


7 Luglio 2009

sono praticamente alla fine di questi giorni di shooting.
vorrei dire una cosa, che riguarda il cibo.
si sarà forse capito, ma per me il mangiare è una cosa importante, sia per il gusto in sè e sia per immergermi il più possibile nella cultura di un popolo.
leggevo proprio in queste ore che il fatto di essere onnivori è ciò che ha fatto sviluppare l’intelligenza degli umani rispetto agli animali: le specie animali che mangiano un solo cibo (il koala che mangia solo foglie di eucalipto) sono molto meno intelligenti degli animali che hanno una dieta varia che sono a loro volta meno intelligenti di noi umani che mangiamo tutto: la possibilità di scegliere impone dei rischi, che impongono una grossa capacità di selezione. non le ho inventate io queste cose le ho lette recentemente nel libro “il dilemma dell’onnivoro” di michale pollan, che consiglio vivamente di leggere.

tutta questa umana intelligenza umana però evidentemente è andata a farsi fottere nel resort dove sono stato in questi giorni qui
a zanzibar: posto molto bello dove si stava molto bene, ma quanto a mangiare…

dico solo una cosa, che dico facendomi non poca violenza. ma tanto voi siete in pochi e non lo dite a nessuno, vero?
ok, vado lo dico.
1, 2, 3…
un bel respiro…
ok, vado: per dieci giorni ho cenato tutte le sante sere con pizza e spaghetti al pomodoro.
ok, l’ho detto.
pizza e spaghetti al pomodoro a zanzibar!
non c’era veramente nulla d’altro da mangiare.

e quindi ecco la battuta che dico a tutti da qualche giorno che fa tanto ridere tutti che pensano che io scherzi ma è la pura verità: non vedo l’ora di tornare in italia per smettere di mangiare pizza e spaghetti al pomodoro…