south africa #02


24 Ottobre 2006

e allora?
qual’è la soluzione, quali sono le strade maestre o anche quelle secondarie per arrivare all’uscita?
solo domande, solo ossessioni…
il labirinto è la metafora della volontà di perdersi per poi ritrovarsi, niente è definitivo, niente è provvisorio.
afferrare il vento, rincorrere le parole, poter esprimere la bellezza con l’intelligenza, la cultura con l’eleganza, il saper vivere solo morendo.
morire non è scomparire, quando ci sarà la morte noi non ci saremo, morire è vivere senza portare a noi stessi la prova dell’esistenza stessa.
non conta la tecnica, solo le emozioni.
non conta la grammatica, solo le senzazioni.
il labirinto ci porta a perderci, per avere il paicere di ritrovarci.
cuore di tenebra mi ha rinnovato il godimento per apocalypse now.
salire su per il fiume per uccidere quella parte di noi che ci fa paura.
per farsi sedurre da quella parte di noi che ci affascina.
il detto ebraico che dice “scegliti bene il tuo nemico, perchè è lui che tu diventerai”
il cannibale che mangia il fegato del suo nemico per rubarne il coraggio.
orrore.
orrore.
orrore…

I correlati

MILANO

22 Dicembre 2010

L'IMITAZIONE PUO' ESSERE UNA LIMITAZIONE natale 2010, milano