BABBO NATALE SU CORRIERE DELLA SERA

24 Dicembre 2011

dopo la storia dei turisti a milano a ferragosto e quella dei milanesi in vacanza a milano, quest’anno il corriere della sera mi ha chiesto di raccontare il natale di questa città.

in queste occasioni la mia esigenza è sempre stata  quella di fare dei ritratti, raccontando le persone, cosa facevano e perché.

questa volta ho voluto approfondire la figura simbolo di questo periodo dell’anno: babbo natale! ne vediamo tanti in giro e per noi quello è sempre il personaggio, dimenticandoci che dietro quella facciata c’è sempre una persona.

ecco quindi quello che ho cercato di raccontare: la persona dietro il personaggio!

ho scattato il personaggio a colori e perfettamente integrato nel suo ambiente naturale, mentre la persona l’ho fotografata su fondo bianco, in bianco e nero, differenziando i due mondi: fantasia e realtà (e qual è l’una e qual è l’altra?!?)

è sempre bellissimo fare ritratti: si ascoltano le vite, ci si cala nelle altrui esperienze, si approfondiscono i drammi intimi e personali…di tutte queste persone che hanno voluto passare una mattinata con me in piazza del duomo a milano. grazie!

ecco la pagina sul corriere di oggi:

queste le immagini originali con una mia piccola intervista ad ognuno:

Marco Formenti: anni 29, di Lissone. Nasce come mago prestigiatore, ma durante il Natale si traveste per partecipare a spettacoli dove unisce la magia all’atmosfera natalizia. Trova i bambini moderni super esigenti, e quindi cerca di perfezionare sempre più i suoi travestimenti e adattarli alle varie situazioni: possiede ben 13 vestiti diversi da Babbo Natale!

Emilio Peverelli: anni 46, di Seveso. Di mestiere fa il cuoco, ma con la moglie (il clown Trombetta) fanno coppia per spettacoli per bambini, tutto l’anno. Sostengono che “davanti ad un bimbo non sei più te stesso ma il personaggio che interpreti, e quindi devi dimenticarti chi sei”

Mauro Stringo: anni 26, di Milano. Fa il tecnico informatico ma cerca di arrotondare facendo il Babbo Natale. Il suo fiore all’occhiello è partecipare come Babbo Natale ufficiale alla festa della Ferrari. Trova i bambini moderni fin troppo smaliziati.

Alessandro Botta Monga: 40 anni, fa il geologo ambientale ma è senza lavoro da due anni. Ha cercato di superare la crisi lavorativa facendo mille cose diverse, privilegiando la creatività. Dopo tre anni di scuola teatrale ha incominciato ad interpretare Babbo Natale. Anche per lui i bimbi moderni sono fin troppo smaliziati: una volta un bimbo di otto anni, visto che portava gli occhiali sotto la barbona bianca, gli ha chiesto se fosse miope oppure astigmatico.

Leonardo Faliero: anni 38, di Palagenello in provincia di Taranto ma vive a Limbiate. Fa il metalmeccanico in fabbrica, tutti i giorni alle prese con gli altoforni. Sia per arrotondare ma soprattutto per divertirsi da 5 anni fa il Babbo Natale.

Francesco Scarteddu: anni 31 di Carbonia in provincia di Cagliari ma vive ad Origgio. Lavora come metalmeccanico in fabbrica. Convive con Francesca, una sarda come lui ma che ha conosciuto a Milano. E’ il primo anno che si traveste da Babbo Natale spinto dalla curiosità e dal suo amico e collega Leonardo.

Ilaria Suffia, Cristiana Passarelli, Elena Carbonara, Giulia Anzani, Caroline Bernava, Barbara Belardo: sono tutte studentesse di età intorno ai 21 anni, sono travestite (per la prima volta in vita loro!) da Babbo Natale per una promozione pubblicitaria.

ed infine tre immagini di backstage, realizzate da francesco scontrini:

PS: Babbo Natale esiste!

I correlati

backstage california desert_1970 brand

11 Febbraio 2008

INCONTRO ALLO IED

4 Febbraio 2011

[it] lunedì sera prossimo, il sette febbraio, sarò allo IED qui di milano in un incontro pubblico. tutto gratis, basta[...]